La mia storia

"Sono una mamma e amo la natura.

Voglio che i nostri bambini crescano in un ambiente pulito ed incontaminato e senza preoccuparsi del prorio futuro e quello del nostro pianeta.

Alle altre mamme insegno come cambiare le loro abitudini quotidiane per avere una casa sana e sicura e per un mondo senza rifiuti."

Vivere con meno per vivere meglio  

Mi chiamo Markéta e sono una mamma, una moglie, un amante della natura e ora anche un'aspirante eco blogger. :-)

Un paio di anni fa ho capito come trasformare la mia casa in un’oasi, dove si respira l'aria pulita, si mangia cibo vero e si spreca meno. Ho imparato a preparare i prodotti per la pulizia della casa completamente biodegradabili e mi autoproduco i detersivi per la lavatrice e lavastoviglie. 

Ho abbandonato tutti i prodotti di carta monouso e anche gli assorbenti femminili per sostituirli con i prodotti lavabili e riutilizzabili.

Alla nostra spesa settimanale ho dato un altro valore qualitativo, compriamo direttamente dai produttori o nei negozi piccoli non influenzati dalle offerte e promozioni della rete dei grandi supermercati.

La mia spesa è diventata anche molto più leggera, la pianifico prima e mi organizzo per non dimenticare le proprie borse da spesa, sacchetti e contenitori riutilizzabili.

Inoltre sono sempre alla ricerca di posti nuovi e tipici della nostra zona perché acquistando direttamente e in zona rispettiamo la stagionalità, risparmiamo i soldi ed imballaggi inutili ed aiutiamo lo sviluppo dell’economia locale.

Dalla Repubblica Ceca in Italia

Sono nata e cresciuta in Repubblica Ceca ma ormai da 12 anni vivo in Italia, nel paese meraviglioso del quale mi sono innamorata. 

Ed è qui in Italia che 7 anni fa ho conosciuto l'uomo della mia vita; una persona straordinaria che mi cambiato la vita.

Gli inizi delle storie sono sempre incantevoli, nemmeno questa era un eccezione. Uscivamo, facevamo le gite e i viaggi, andavamo per i negozi. Ogni giorno regali, pensierini, dolcetti, pasticcini. 

Oggetto dopo oggetto, imballaggio dopo imballaggio e la casa ha cominciato a riempirsi.

Non volevo buttare le borse e sacchetti da regalo, le scatole e nastri, tutto si poteva riutilizzare ma nel giro di poco tempo non c'era più spazio dove metterli e toccava al bidone della spazzatura.

Io e la società della spazzatura

Quando è nato il nostro figlio, il nostro consumo è aumentato. Da una parte ero contenta perché non ci mancava niente ma dall’altra parte vedevo intorno a me tanto spreco che non sapevo gestire e mi sentivo quasi soffocata. 

Volevo  mangiare in modo salutare, ma la verdura e la frutta biologica riuscivo a trovarla solo impacchettata. Qualsiasi prodotto alimentare, per l'igiene personale o per la pulizia della casa lo compravo solo confezionato in imballaggi di plastica. 

Tornare dal supermercato significava riempire un sacco della plastica almeno fino a metà.

Ogni Natale ed ogni festa del compleanno di mio figlio pensavo. 'Cosa altro mi entrerà ancora in casa?' Non ci si poteva più nemmeno caminare e servivano altri nuovi giochi. 

Lavavo ogni singolo vasetto dello yogurt per fare la raccolta differenziata nei migliori modi ma avevo sempre più dubbi. 'Aveva senso fare tutto questo sforzo sapendo che anche se differenziato e messo nell'apposito sacco colorato, rimane sempre e comunque un rifiuto?’

Ogni nuova notizia catastrofica sull'inquinamento dell’ambiente e sulle micro-plastiche negli alimenti, dell acqua e dell'aria non mi faceva stare bene. Volevo crescere mio figlio in un ambiente sano e nel rispetto della natura ma non sapevo come cambiare le cose. 

Tornare alle origini per una casa sana e senza troppi rifiuti

Un giorno ho trovato un riferimento allo stile di vita Rifiuti zero (in inglese Zero waste). Questo è stato il mio punto di partenza per riscoprire i legami tra il nostro stile di vita e i problemi ambientali. Ho capito che ogni piccola cosa aveva la sua importanza e ognuno di noi poteva fare la differenza. 

Grazie agli spunti interessanti di persone da tutto il mondo che avevo conosciuto in vari gruppi in rete, ho cominciato anch'io a fare i primi cambiamenti in casa mia.

Con il tempo ho realizzato che molte cose sapevo già fare e facevo in passato. Bastava tornare qualche decina d’anni indietro quando ero ancora una bambina per ricordarsi quanto semplice era il mondo all’epoca. 

Passo dopo passo finalmente anche la quantità di nostri rifiuti è diminuita. La casa si è liberata da tante cose che a noi non servivano più ma delle quali altri ne hanno fatto il tesoro. La mia dispensa ha cambiato aspetto ed i prodotti per la pulizia della casa e per l’igiene personale sono tutti naturali con il minimo impatto sull’ambiente.

C’è ancora tanto da imparare e perfezionare ma so di essere sulla strada giusta e continuerò a fare il mio meglio sia per la salute della mia famiglia che per il nostro pianeta.

Lo sai che puoi metterti in gioco anche te?  

Iscriviti alla newsletter e io ti regalo il mio nuovo

e-Book con 3 primi passi verso il mondo più pulito. 

All'interno troverai i miei suggerimenti e tanti consigli utili per cominciare a vivere più consapevolmente.

Ma non solo.

Quando inizierai a rifiutare ciò che non ti serve, riutilizzare e riciclare ciò che hai, potrai risparmire davvero tanto. La tua casa, la tua spesa e le tue azioni di tutti i giorni non saranno più come prima.

Markéta ♥

eBook GRATUITO